Come Non Fare un Business Plan per Startup

Home » Startup » Come Non Fare un Business Plan per Startup

Pubblicato il 08 maggio 2015 da Yuri Carlenzoli nella categoria Startup - Nessun commento

In questo articolo ti do qualche suggerimento per un business plan per una startup, più che per come farlo per come non farlo, sapendo cosa non devi fare sarà più semplice sapere cosa devi fare.

business plan startup

Suggerimenti per fare business plan per startup

Come fare un business plan per una startup?, sicuramente in questo periodo se lo domandano in molti, sopratutto i giovani, che, se vogliono fare un business plan molto probabilmente hanno un idea di business tecnologico (ma non solo) e le competenze per realizzarla, da soli od in team.

Anche in Italia però, la maggior parte delle volte servono investimenti per avviare un attività tecnologica, quindi serve anche un business plan da presentare a possibili investitori o comunque per fare un progetto, anche per scopo personale, che valuti tutti i fattori positivi e negativi, se non vuoi pagare professionisti puoi anche decidere di fartelo in autonomia il business plan.

Se stai leggendo questo articolo pensando di trovare un template per business plan e non l’hai trovato ti dico che questa non è una delle tantissime pagine presenti online contenenti il modello di business plan da scaricare, quello che leggerai ti sarà comunque utile, per scaricare il modello già pronto online vi sono molti altri siti web ma continua la lettura, in questo articolo potrai leggere qualcosa che non sempre (mai?) vien detto.

Il modello mentale

Sopratutto in base il contesti attività e paese, ovvero un nuovo tipo di azienda quale una startup, e l’Italia, dove non solo gli investitori ma anche gli enti hanno un modello mentale obsoleto, non solo che non guarda il futuro ma che non vede la realtà che li circonda (applicazioni, siti web, ecc.), il modello mentale con cui dovrai fare il business plan della tua startup dovrà avere sempre in mente questo, non essere troppo innovativo, non verrebbe compreso, anche se quello che hai intenzione di realizzare è davvero innovativo.

Come secondo punto riguardante il modello mentale, seppur sia un metodo personale e che non riguarda nello specifico le startup, e, più che l’atto pratico della stesura di un business plan vero e proprio è riguardante l’idea della startup è la concezione di tutto il business plan che devi cercare di cambiare, non tutto dev’essere un elevator pitch:

Un modello mentale ormai inconscio che io applico anche nella realizzazione di siti web, nella SEO ed altro è la demolizione delle mie convinzioni per trovare i difetti, anche tu potresti trovare le soluzioni prima che si verifichino problemi, la perfezione non esiste ma in questo modo non potrai che migliorare, anche il business plan della tua startup.

Non sottovalutare niente e sii pessimista

Il più grande errore che si può commettere mentre si fa un business plan per una startup, od anche per qualsiasi altro progetto web è la troppa sicurezza in se che può far sottovalutare i possibili rischi e/o non valutare attentamente tutti i possibili costi, i potenziali concorrenti, le barriere, ecc.

Devo specificare che quanto appena detto lo dico da persona sempre ottimista quale sono, ma, allo stesso tempo realista, in un business plan se è troppo perfetto, positivo, ecc. può apparire irreale se non supportato da dati, ma … se è il business plan per una startup che deve nascere come fanno ad esserci dati reali?

Anche in questo caso devi cerca di demolire le tue convinzioni, ad esempio ipotizzando imprevisti remoti, i tuoi punti forti prova a farli diventare deboli cercando d’inventarti molte possibili situazioni che possono rovinare la tua idea del futuro roseo della della startup o comunque il tuo progetto che ti sei immaginato/a.

Infine, un altro metodo personale che posso suggerirti di utilizzare per rendere più veritiero, attuabile ed appetibile il tuo business plan è quello di sottostimare, potenziali entrate, crescita, ecc. non solo ti eviterà di restarci male se davvero andasse così, ti permetterà di trovare soluzioni alternative per diversificare le entrate o comunque per rendere più solido il tuo business plan.

Seppur in questa pagina web siano presenti spunti di riflessione per aiutarti ad impostare un modello mentale per fare il business plan di una startup non hai trovato il solito e scontato modello per business plan di startup da scaricare, che ne pensi, è interessante e ti è stato/sarà utile questo articolo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.