Il SEM ha Sempre Più a che Fare con la SEO

Home » Posizionamento » Annunci a Pagamento » Il SEM ha Sempre Più a che Fare con la SEO

Pubblicato il 15 agosto 2014 da Yuri Carlenzoli nella categoria Annunci a Pagamento - Nessun commento

I fattori da tenere considerazione per la SEO si sono evoluti, la pubblicità online anche, per fare SEM con AdWords usare un po di SEO non guasta.

marketing motori di ricerca

SEO e SEM sono Marketing

Fino a qualche hanno fa qualsiasi parole o frase che si usava come query e la si immetteva in un un motore motore di ricerca come Google dava come risultato una lista di link a siti internet, ora le cose sono cambiate molto, oltre il fatto che digitando o dicendo query specifiche il motore di ricerca può fornire la risposta, anche tramite sintetizzatore vocale, alla famosa lista di risultati si sono aggiunti i risultati d’immagini, video, mappe, news, social ed altro.

I fattori della SEM interconnessi a quelli della SEO

Oltre a quanto appena detto, anche la lista dei risultati organici normali si è arricchita di piccoli frammenti di informazioni provenienti dal codice delle pagine web (“rich snippets“), anche se al momento in cui è scritto questo articolo non sono ancora stati dichiarati da fonti ufficiali come un fattore per la SEO, essi aumentano comunque la qualità e la completezza dei risultati di ricerca ed il CTR in SERP, va da sé che si utilizzano per ottimizzare un sito internet per i motori di ricerca.

I sitelinks vengono utilizzati anche per il ranking degli annunci di AdWords (stavolta con riscontri ufficiali), questo quindi è un fattore della SEO che è connesso con il SEM, inteso come chi fa il Serach Engine Marketing stavolta, il quale solitamente si limita a gestire le campagne pubblicitarie e non a modificare codice di pagine web come chi fa SEO.

Dopo quanto detto qui sopra, che è solo un esempio, si capisce chiaramente che, almeno se si vuole intraprendere una campagna SEM di AdWords utilizzare particolari accorgimenti SEO per il proprio sito internet non è solo un saggia idea, ma, SEO e SEM devono coesistere per forza.

Per chi se ne intende di AdWords e per chi vuole avere le idee più chiare possibile è giusto specificare che, com’è vero che le estensioni per l’annuncio è possibile impostarle dall’interfaccia di AdWords è vero anche che la qualità di destinazione di una pagina web che potrà essere una landing page, tramite l’interfaccia di AdWords non la si modifica, ed essa è importante anche per il ranking degli annunci delle campagne pubblicitarie, le pagine social sarebbero un altro esempio che tramite l’interfaccia di AdWords non è possibile fare e che vengono usate come estensioni per gli annunci.

Come far coesistere SEO e SEM

Anche se in modi differenti in base la tipologia di attività, e in base alla spesa pubblicitaria non è sempre necessario farsi fare SEO se si vuole fare una campagna pubblicitaria; perchè se non ha il massimo delle performance un budget limitato non è come se non sfrutta tutto il suo potenziale una campagna che perdura nel tempo con maggiori investimenti, ovvero il margine di risparmio sarà maggiore, quindi la SEO si ripagherebbe e non serve solo per AdWords; rendere un sito web al passo con i motori di ricerca anche se si vuole fare pubblicità sui motori di ricerca è una saggia idea.

La coesistenza tra SEO e SEM non è difficile, ne per piccole imprese che per grandi attività che vogliono fare campagne pubblicitarie investendo molto, per farlo devi solamente affidarti ad un agenzia od una persona (libero professionista/freelance) che ha una visione globale del marketing del tuo business online.

In conclusione dico che, la SEO a differenza di quanto vien detto da molti non è morta, la SEO è, e sarà, sempre di più importante per un business online, non solo per il posizionamento organico ma anche per il posizionamento degli annunci a pagamento, quindi, farsi ottimizzare un sito web per i motori di ricerca è da ritenersi una priorità anche se si vogliono fare campagne pubblicitarie, ovviamente bisogna farsi ottimizzare un sito internet per aumentare la qualità dello stesso e non guardando fattori superati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.