La Videoconferenza ed il Rapporto con i Clienti

Home » Infrastruttura Aziendale » Comunicazione » La Videoconferenza ed il Rapporto con i Clienti

Pubblicato il 26 ottobre 2014 da Mirko Tarantelli nella categoria Comunicazione - Nessun commento
scelta della videoconferenza e business online

Videoconferenza per fare Business

Ogni azienda che sviluppa un business online, può avere clienti in qualsiasi parte del mondo e per questo motivo mantenere con essi un rapporto di reciproco scambio di informazioni è fondamentale per fidelizzare e servire al meglio ogni possibile nuovo cliente e quelli già conquistati nel tempo.

Una volta quando c’erano i negozi classici, il cliente si recava direttamente nel locale, o per alcuni artigiani era il contrario che andavano direttamente nelle abitazioni, ma con l’avvento di internet e del business online, come è cambiato il modo di interagire tra fornitore ed acquirente?

E’ vero che il telefono riveste ancora una grande fetta della comunicazione, ma oggi è possibile anche vedere “in faccia” le persone e per questo è importante utilizzare la videoconferenza.

Piattaforme utilizzate

Ad oggi ci sono svariate piattaforme utilizzabili per la videoconferenza, da quelle proprietarie, con software da scaricare o su web server, gratuite e non, più o meno complesse, a quelle mediante piattaforme integrate.

Per un business online il consiglio è di rivolgersi alle due più famose e facilmente utilizzabili come Skype e Google Hangout, che sono entrambe gratuite.

Skype è tra i pionieri della videoconferenza ed ha un sofware ormai collaudatissimo per chattare tra utenti, chiamare persone che utilizzano la stessa piattaforma o mediante il VoIP è possibile contattare numeri di telefono in tutto il mondo a costi sempre più bassi o con abbonamenti dedicati e molto competitivi.

Esistono in commercio cuffie, telefoni appositi e tanti altri accessori che permettono di utilizzare a pieno tutte le funzionalità di questo software.

Inoltre è possibile eseguire anche la multiconferenza, fino a qualche tempo fa disponibile solo per chi aveva un abbonamento premium.

Google Hangout è una piattaforma integrata con Google+ che dispone anch’essa di chat e videochiamata singola e di gruppo ed al contrario di Skype non occorre installare alcun software su PC ed è facilmente integrabile con tutti i dispositivi mobile.

Non dispone di chiamate dirette ai numeri fissi e per questo non necessita di accessori particolari, ma ci sono strumenti utili da integrare ai browser, come Google Chrome.

Pregi e difetti tra Skype ed Hangout

Skype, come detto è tra i pionieri nella videoconferenza ed è molto completo, anche se la qualità di Google Hangout è superiore per videoconferenze in più persone e vediamone il motivo.

In Skype chi inizia la chiamata iniziale ed invita le altre persone ha la funzione di fulcro e funge da “server”, quindi la banda disponibile in upload (di una normale ADSL) è subito saturata, così come quella in download ed occorre un PC con prestazioni superiori al crescere dei partecipanti.

In Google Hangout invece il funzionamento è diverso, visto che quando si instaura una multiconferenza, il “server” è gestito dalla piattaforma online e quindi non esiste un carico aggiuntivo alla banda dell’utente che ha invitato gli altri partecipanti.

Questo fattore è importantissimo, qualora occorresse eseguire una multiconferenza ed è un fattore che non “stressa” il collegamento ADSL e garantisce un funzionamento di qualità della comunicazione.

Entrambe le piattaforme dispongono di servizi per il trasferimento di files e condivisione degli schermi e pertanto è possibile eseguire anche presentazioni online.

Per quanto concerne la diffusione e l’utilizzo di aziende medio-piccole, Skype è sicuramente più utilizzato, anche se con il crescere degli account di Google+, aumenta anche Hangout.

Cosa occore per eseguire una videoconferenza

Per eseguire una videoconferenza, occorre avere un PC, con microfono e webcam funzionanti, una linea ADSL con una buona banda, visto che il collo di bottiglia di questi sistemi è proprio questo fattore ed un account di Skype o Google+ a seconda della piattaforma che si desidera utilizzare.

Oltre ad utilizzare la videoconferenza con reti ADSL è possibile anche con reti mobili mediante degli smartphone, ma per questo occorre necessariamente una rete 4G, che offre una buona qualità per una conversazione fluida e senza problemi.

Cosa ne pensano i clienti e le aziende?

Oggi la comunicazione è fondamentale per poter illustrare prodotti e servizi alla propria clientela, specialmente quando i clienti sono in tutto il mondo.

Il lavoro del commerciale può essere espletato anche in telelavoro, o dall’ufficio, ottimizzando costi e tempo; infatti recarsi dal cliente per illustrare un servizio può essere eseguito comodamente online in videoconferenza, fissando un appuntamento ed ottimizzando la giornata lavorativa, senza spostarsi, viaggiare nel traffico, ecc…

Molti clienti sono contenti di questo modus operandi e sempre di più hanno rapporti online con le aziende, che hanno un raggio d’azione praticamente infinito.

Questo sarà l’inizio di una rivoluzione anche per i call center? Chissà!

Sicuramente per i servizi di vendita al dettaglio come quelli telefonici o energetici, ci vorrà un pochino, però con la diffusione della domotica, della linea ADSL necessaria per il funzionamento di tutte le apparecchiature domestiche e non, in futuro sarà possibile eseguire come chiamata principale quella video, in luogo di solo quella vocale, ma per le altre tipologie di attività commerciali, sicuramente nel breve periodo si avrà una continua crescita.

E poi, in un rapporto commerciale, guardare in faccia una persona rappresenta un modo per comprendere e capire le emozioni e la serietà degli attori in gioco e potrebbe rafforzare le attività di telemarketing e non solo!

Voi come usate la videoconferenza in ambito business?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.